News

  • 27 November 2017

    Silvae.it, la nuova edizione della testata ambientale dell’Arma dei Carabinieri

    Il prossimo 27 novembre, alle ore 10,30, presso il Comando Generale, avrà luogo alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. CA Tullio Del Sette, la presentazione della nuova edizione della rivista “Silvae.it”. Si tratta di una rivista professionale e tecnico-scientifica,  istituita per aggiornare la preparazione specifica del personale dell’Arma dei Carabinieri offrendo loro argomenti originali su evoluzioni normative e tematiche ambientali, agroalimentari e forestali che più interessano il servizio d’Istituto. La collaborazione alla rivista è aperta a tutti. La Direzione è lieta di ricevere articoli o studi su argomenti di interesse, riservandosi il diritto di decidere la loro pubblicazione. In tale occasione sarà presentato anche il primo numero de “I Quaderni” di Silvae, pubblicazione di approfondimento tematico della rivista dal titolo “Verso la Low Carbon Society: le plastiche biodegradabili e compostabili opportunità della ...
  • 22 November 2017

    Formazione, Qualivita porta le IG alla “Settimana della cucina italiana nel mondo” a Teheran

    Mercoledì 22 novembre, a Teheran in Iran, in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo "The Extraordinary Italian Taste", Mauro Rosati, Direttore Generale della Fondazione Qualivita, interverrà all'incontro Iran – Italia: Hospitality e ristorazione, relazioni, scambi ed opportunità. L'iniziativa, organizzata da Desita e da I-pars e patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri, ICE - Istituto Commercio Estero e Ambasciata d’Italia a Teheran si pone l’obiettivo di presentare ed illustrare alcune importanti opportunità e occasioni di scambio culturale, ma anche commerciale e di business. Rosati porterà all'attenzione delle rappresentanze internazionali una relazione dal titolo "IG un valore prezioso per l’agricoltura, la grande distribuzione, la ristorazione e la politica dei territori". L'evento ricade all'interno della seconda edizione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, il programma per la valorizzazione all'estero della ...
  • 17 November 2017

    Indicazioni Geografiche: la contesa della mozzarella fra Campania e Puglia

    Si riaccende la guerra fra Puglia e Campania, già scoppiata in estate, dopo il via libera ministeriale all'iter per la richiesta di riconoscimento del marchio DOP per la mozzarella di Gioia del Colle. La risposta del Ministero ad una interrogazione parlamentare, è arrivata nel question time con il sottosegretario Giuseppe Castiglione secondo cui, fermo restando il periodo di presentazione delle opposizioni tuttora in corso, sono ritenuti finora sussistenti i requisiti indicati nella normativa vigente: «Mi riferisco in particolare all'uso del nome oggetto di richiesta di riconoscimento e al legame con la zona geografica, che non risultano tali da indurre in errore il consumatore, in ordine alla natura del prodotto, in linea con il disciplinare di produzione». Il contrario di ciò che affermano i sostenitori della sospensione della procedura per il riconoscimento del marchio DOP alla mozzarella di Gioia del Colle. Ad oggi l'unica mozzarella di bufala è quella campana ...
  • 17 November 2017

    Patata di Bologna DOP, on-air lo spot TV

    Al via onda in questi giorni la campagna televisiva della Patata di Bologna DOP: dalle emittenti nazionali entrano nelle case degli italiani suggestive inquadrature del territorio bolognese ed emozioni legate ai lavori della terra. La simpatia della sua gente, l’eccellenza universitaria e la cucina bolognese sono alcune delle caratteristiche che contraddistinguono il territorio da cui proviene la Primura. Lo spot evidenzia la tipicità della Patata di Bologna DOP che nasce da fattori naturali, storici e culturali. Dalla splendida Bologna e al dettaglio della sua gente e degli agricoltori che ogni giorno lavorano sapientemente la terra con passione e attenzione speciale. Lo spot è in origine un video da 1 minuto, proposto per la TV nel formato da 15”e 30”: un film emozionale che vede alternarsi contadini veri con l’obiettivo di rendere pubblici i valori della Patata di Bologna DOP e tutta la qualità tipica di un prodotto autentico come la sua terra. La creatività in ...
  • 17 November 2017

    Torna Carta Canta, il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna

    Carta Canta, è il progetto di Enoteca Regionale Emilia Romagna, in collaborazione con Enologica, FIPE e aziende partner, che riconosce l’impegno di chi crede nella tipicità del territorio e propone nella propria carta i vini regionali, valorizzandoli con informazioni su aziende, territori, caratteristiche dei vini, annate e curiosità. Carta Canta è riconoscimento e marchio di qualità. La vetrofania che segnala un locale aderente all’iniziativa, qualifica il gestore ed è garanzia di bere bene per il cliente. Un modo efficace e immediato di comunicare al quale nel 2016 hanno aderito oltre 2.000 esercizi che hanno esposto la vetrofania di riconoscimento  all’ingresso dei locali. Il progetto Carta Canta è supportato da una piattaforma stabile di formazione e condivisione che coinvolge esercenti, produttori e associazioni di categoria per valorizzare i vini regionali e inaugurare una nova filiera della promozione regionale. Fonte: Enoteca Regionale Emilia Romagna 
  • 17 November 2017

    Consorzio Chianti Classico, designato il nuovo Direttore Carlotta Gori

    E’ Carlotta Gori il nuovo Direttore del Consorzio Vino Chianti Classico. Per la prima volta nella storia, il Gallo Nero ha una donna al vertice. Gori prende il posto ricoperto fino ad oggi da Giuseppe Liberatore. Donne con incarichi dirigenziali nel comparto agroalimentare e nel mondo del vino sono ancora rare e i Consorzi di tutela non fanno eccezione: con la nomina di Carlotta Gori sale a due il numero delle donne alla guida di strutture consortili così importanti. Nata a Firenze nel 1969, sposata e madre di una figlia, con una laurea in Giurisprudenza alle spalle, Carlotta Gori ha cominciato la sua carriera all’interno del Consorzio Vino Chianti Classico circa 20 anni fa, al termine degli studi universitari. Un percorso lavorativo che l’ha portata a ricoprire la carica di Responsabile attività di tutela legale e vigilanza e Responsabile rapporti istituzionali per il Gallo Nero. E’ membro del gruppo legale di AICIG (Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografic...
  • 17 November 2017

    La tutela DOP fino al bancone

    Grandi Formaggi DOP (Asiago DOP, Gorgonzola DOP, Mozzarella di Bufala Campana DOP, Pecorino Sardo DOP e Taleggio DOP) organizzano una serie di incontri formativi rivolti agli operatori del settore alimentare: gli ultimi due, dedicati al rapporto tra alimentazione, benessere e salute, si sono svolti nelle scorse settimane a Bari e a Modena.Dalla storia al legame con il territorio, dalle caratteristiche nutrizionali all'uso in cucina: tutti aspetti, questi, da valorizzare quando si tratta di comunicare un prodotto DOP (Denominazione di origine protetta), anche da parte di tutte quelle figure che propongono ogni giorno ai consumatori questi alimenti, come i negozianti e gli addetti vendita al banco nei supermercati. "I consumatori sono sempre più attenti all'origine dei prodotti, al modo in cui sono ottenuti e con cui possono essere utilizzati, e il loro valore nutrizionale. I formaggi DOP dichiarano chiaramente dove sono ottenuti e il nome ne è il riferimento immediato. Poi ...
  • 17 November 2017

    Settimana Cucina italiana, l’eccellenza made in Italy in un video

    Presentato nei giorni scorsi, in occasione dell’evento di presentazione della Settimana della cucina italiana nel mondo, il cortometraggio “The Fifth Element” realizzato dall’Agenzia ICE, con il supporto operativo della Federazione dell’Industria alimentare italiana, nell’ambito delle iniziative del Piano straordinario per il Made in Italy del Governo italiano. Obiettivo del video è quello di trasmettere in maniera diretta ed emozionale il messaggio chiave che dietro l’unicità e la straordinarietà del sistema agroalimentare italiano e delle sue eccellenze c’è il cosiddetto "quinto elemento", ovvero la capacità tutta italiana di combinare in maniera irriproducibile materie prime di elevata qualità, un'abilità unica di trasformazione, tradizioni secolari unite a costante innovazione tecnologica, un’agricoltura efficiente e sostenibile e territori caratterizzati da una immensa biodiversità. Fonte: ICE e Federalimentare  
  • 16 November 2017

    UE, programma LIFE: Qualivita, enti di ricerca e Grana Padano per la sostenibilità dei formaggi DOP

    Si è svolto nei giorni scorsi presso il Politecnico di Milano il Kickoff del progetto europeo LIFE The Tough Get Going (LIFE TTGG), un programma a supporto dello sviluppo sostenibile del comparto dei formaggi DOP europei, realizzato in partnership da Politecnico di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Consorzio di tutela Grana Padano, Fondazione Qualivita, OriGIn, Enersem e l'organizzazione francese CNIEL. Il progetto LIFE TTGG ha una durata di 4 anni (2017-20121) e  si pone l'obiettivo di migliorare l'efficienza della catena di approvvigionamento di formaggi DOP europei, progettando e sviluppando un sistema di sostegno decisionale ambientale (EDSS) per valutare e ridurre l'impronta ambientale. Cofinanziato dalla Commissione Europea questo progetto rientra nel LIFE Programme 2014-2020 della Commissione Europea, lo strumento finanziario che favorisce progetti di azione ambientale, di conservazione della natura e di azione sul clima in tutta l'UE. Fonte: ...
  • 16 November 2017

    Il Consorzio Prosciutto di San Daniele DOP protagonista a FICO

    Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele DOP è partner di Fico Eataly World, il parco agroalimentare più grande del mondo, che ha aperto le porte al pubblico ieri a Bologna. Fico (Fabbrica italiana contadina) è un progetto della durata di tre anni che, in un'area di dieci ettari, racchiuderà campi e stalle all'aria aperta, 40 fabbriche, botteghe e mercati, oltre 40 luoghi di ristoro e aree dedicate a meeting e spazi educativi dedicati ai più piccoli. L'obiettivo è quello di avvicinare grandi e piccini al patrimonio agroalimentare italiano e di far scoprire loro il meglio della biodiversità Made in Italy. Il Consorzio del Prosciutto di San Daniele DOP sarà presente a Fico con il chiosco "Al San Daniele", un'area di circa 50 metri quadrati dove assaporare il fiore all'occhiello dei prodotti DOP friulani, tagliato al coltello o affettato a macchina, sia in occasione del pranzo che della cena. «Forti del bilancio positivo dell'attività in Expo 2015 che ci ha visti protag...
  • 16 November 2017

    Il Radicchio di Chioggia IGP sbarca in Finlandia

    Il Radicchio di Chioggia IGP si spinge sempre più a Nord. Dal 20 al 26 novembre, infatti, in occasione della seconda Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, il Consorzio di Tutela porterà in Finlandia il “Principe Rosso” dei nostri orti per presentarlo in una serie di eventi enogastronomici e culturali presso alcuni ristoranti della capitale e in una serata di gala presso l’Ambasciata italiana a Helsinki. "Puntiamo decisamente all’internazionalizzazione della promozione verso il Nord-Europa - spiega il presidente del Consorzio di Tutela del Radicchio di Chioggia IGP, Giuseppe Boscolo Palo - perché l’esperienza di questi ultimi anni alla Fiera Fruit Logistica di Berlino, ci ha fatto intravvedere ottime possibilità di affermazione del nostro prodotto in questi mercati, dove il consumatore è attento alle certificazioni di origine e di qualità ambientale" " Invitandoci, la nostra Ambasciata - prosegue Boscolo Palo - ci ha assicurato che la società finlandese ...
  • 16 November 2017

    FICO, Ministro Martina inaugura caseificio Grana Padano DOP

    “Il ministro Martina ha inaugurato, insieme al fondatore di Eataly Oscar Farinetti, il caseificio che ogni giorno produrrà due forme di Grana Padano DOP all'interno di Fico, il grande 'parco' agroalimentare con sede a Bologna. Un segno d'attenzione importante verso il nostro Consorzio e nei confronti di tutti coloro che quotidianamente lavorano con impegno e professionalità per portare sulla tavola dei consumatori italiani e internazionali quello che è, con 4 milioni e 800 mila forme annue, il prodotto DOP più consumato del mondo". Lo dice Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano che oggi, insieme al ministro delle Politiche Agricole e Forestali, Maurizio Martina, e al fondatore di Eataly, Oscar Farinetti, ha tagliato il nastro che ha decretato l'apertura del 'caseificio-Grana Padano' nel contesto di 'FICO Eataly World', il grande parco agroalimentare di Bologna. "Al ministro Martina abbiamo spiegato che tutti i giorni, attraverso l'impiego di circa mille ...
  • 16 November 2017

    In Autogrill prodotti tipici non obbligatori

    Aree di servizio autostradali libere dall'obbligo di vendere prodotti tipici perché prevale la libertà economica dell'esercente: lo precisa il Tar di Napoli con la sentenza n.5249 dell'8 novembre 2017. Una legge della Regione Campania (1/20u) obbligava i distributori autostradali di carburante a destinare almeno 150 metri quadri dei bar alla promozione di prodotti tipici, minacciando la decadenza dalle concessioni. Sul ricorso di un società petrolifera e di Autogrill, l'imposizione è stata contestata facendo valere la liberalizzazione del mercato che si legge nel Dl Bersani. Il Tar ha condiviso questa impostazione, affermando che la riserva di una consistente superficie alla commercializzazione di prodotti tipici deve rimanere una libera scelta dell'esercente, senza essere imposta a tutela di presunti interessi pubblici. Senza coinvolgere la Consulta, il giudice locale può infatti "disapplicare" la norma interna (statale o regionale) che contrasti con quella comunitaria, ...
  • 16 November 2017

    Qualivita in Iran promuove DOP e IGP italiane verso imprese e istituzioni

    Iniziativa di formazione per raccontare il valore dei prodotti italiani ad Indicazione Geografica Occasione di scambio culturale e commerciale nella Settimana della Cucina Italiana nel mondo   Mercoledì 22 novembre, in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, Fondazione Qualivita, sarà a Teheran, in Iran, per raccontare il valore delle Indicazioni Geografiche italiane durante l’incontro formativo dal titolo Iran – Italia: Hospitality e ristorazione, relazioni, scambi ed opportunità. L’iniziativa, organizzata da Desita e da I-pars e patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri, ICE – Istituto Commercio Estero e Ambasciata d’Italia a Teheran, si pone l’obiettivo di presentare ed illustrare alcune importanti opportunità e occasioni di scambio culturale, ma anche commerciale e di business in uno dei mercati emergenti più attenti alle produzioni agroalimentari di qualità made in Italy. Insieme agli organizzatori, a portare la ...
  • 15 November 2017

    Al Valzer della Croce Rossa di Vienna, Prosecco DOP e solidarietà

    Il Consorzio Prosecco DOP ancora una volta scende in campo per la solidarietà. Succederà il prossimo 17 novembre nelle magnifiche sale del Municipio di Vienna, nell’ambito del progetto “Il giro del mondo in 80 balli” attraverso il quale la Croce Rossa si fa portatrice di un messaggio finalizzato a raccogliere fondi a favore di bambini e ragazzi dai 7 ai 18 anni con ‘esi Valzer viennese e Prosecco DOP danzano insiemegenze speciali’. Iniziativa che si concretizzerà garantendo loro l’ospitalità ai programmi speciali organizzati durante l’estate viennese: Camp terapeutici per minori diversamente abili. “Onorati di poter offrire il nostro aiuto - spiega il presidente Stefano Zanette - per la prima volta parteciperemo come Consorzio Prosecco DOP al "Wiener Rotkreuz Ball", il ballo di beneficenza organizzato dalla Croce Rossa di Vienna.  Si tratta d’uno dei più importanti eventi della capitale austriaca che ogni anno seleziona una nazione-partner. Quest'anno sarà ...
  • 15 November 2017

    Radicchio Rosso di Treviso IGP Tardivo: Castelfranco vuole l’IGP

    II Consorzio Radicchio Rosso di Treviso IGP  valuta l'estensione del marchio alla patria del variegato, Castelfranco. II Radicchio Rosso di Treviso IGP tardivo potrà essere coltivato anche a Castelfranco: il consorzio di tutela proporrà al suo consiglio il prossimo 21 novembre l'allargamento del marchio IGP anche nella patria dell'altro radicchio, quello variegato detto appunto di Castelfranco, sempre tutelato. “II motivo”, spiega il direttore del consorzio di tutela Denis Susanna, “è che vi sono tanti coltivatori della zona che chiedono di certificare le loro attuali produzioni con questo marchio. Questo perché anche la grande distribuzione richiede sempre di più questo "bollino" che garantisce l'origine geografica e il rispetto di un preciso disciplinare. Insomma, avere produzioni IGP fa la differenza, anche sul mercato”. La possibilità di coltivare tardivo IGP, sempre secondo la proposta del Consorzio, potrebbe essere estesa a tutti i comuni della Castella...